DG VAL

Valorizzazione del Patrimonio Culturale

Valorizzazione del patrimonio culturale statale

 

La valorizzazione del patrimonio culturale statale consiste nell’esercizio delle funzioni e nella disciplina di  tutte quelle attività a cura dell’Amministrazione dei Beni Culturali volte a promuovere la conoscenza del patrimonio nazionale e ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione del patrimonio stesso ad ogni tipo di pubblico, al fine di incentivare lo sviluppo della cultura.

La valorizzazione comprende, inoltre, finalità educative di stretto collegamento con il patrimonio, al fine di migliorare le condizioni di conoscenza e, conseguentemente, anche di conservazione dei beni culturali e ambientali, incrementandone la fruibilità. Anche la promozione ed il sostegno di interventi di conservazione dei beni culturali rientrano nel concetto di valorizzazione.

In riferimento al paesaggio, la valorizzazione riguarda la riqualificazione degli immobili e delle aree sottoposti a tutela, come pure la realizzazione di nuovi valori paesaggistici. Tutti questi interventi devono essere effettuati in forme compatibili con la tutela e in modo tale da non pregiudicarne le fondamentali esigenze.

La valorizzazione dei beni culturali si consegue mediante la costituzione e  l’organizzazione stabile di risorse, strutture o reti di comunicazione, come pure nella messa a disposizione di competenze tecniche, unite all’impiego di risorse finanziarie o strumentali finalizzate all'esercizio delle funzioni ed al conseguimento delle finalità prefissate, a cui possono concorrere, cooperare o partecipare anche soggetti privati.

La partecipazione e la centralità dei cittadini, nell’ambito dell’azione generale dello Stato, sono obiettivi prioritari nel più ampio concetto di valorizzazione, teso ad incrementare principi e strategie di sviluppo del patrimonio culturale italiano.

E’, inoltre, finalità precipua della valorizzazione fornire linee di indirizzo e promuovere il coordinamento di buone pratiche in collaborazione e a servizio delle strutture periferiche  dell’Amministrazione che operano sul territorio, come pure ad altre Amministrazioni ed Enti territoriali, al fine di attribuire un ruolo sempre più significativo alle identità locali.

Al riguardo grande attenzione è rivolta anche nei confronti del patrimonio di natura immateriale, legato alle tradizioni, ai saperi e alle creatività nazionali, che nel corso dei secoli hanno caratterizzato la cultura italiana nelle sue infinite declinazioni, costituendone un significativo valore aggiunto.

La valorizzazione, nei suoi processi, riguarda infine la rilevanza economica del patrimonio culturale, per gli impatti che trasversalmente determina in relazione alle sue attività ed ai suoi servizi, come pure per la realizzazione e l’uso dei suoi prodotti.

Nell’ambito del progetto di valorizzazione del patrimonio culturale  statale promosso dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale obiettivi prioritari sono quelli di migliorare la fruizione dei luoghi della cultura e incrementare l’offerta culturale.

Migliorare la fruizione dei luoghi della cultura

Favorire la visita

L’offerta culturale nei siti della cultura statali italiani è risultata, a seguito di una serie di indagini condotte nel 2007 dall’Ufficio Studi del MiBAC, complessivamente di alto livello ed i servizi essenziali sono risultati  in genere opportunamente garantiti.

Continua a leggere

Innalzare l'esperienza della visita

Tra gli obiettivi della Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturali finalità precipua è apparsa quella di migliorare il grado di fruibilità dei musei e dei siti culturali italiani mettendo il visitatore al centro dell'attenzione.

Continua a leggere

Incrementare l'offerta culturale

Promuovere accordi con soggetti pubblici e privati per ampliare il patrimonio museale

La strategia adottata dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale per incrementare l’offerta nei luoghi della cultura statali mira ad estendere il grado di fruibilità dei musei e dei siti culturali, secondo un approccio che interpreti le esigenze del maggior numero possibile di persone.

Continua a leggere

Coordinare,indirizzare e promuovere attività dirette alla conoscenza del patrimonio

Coordinare, indirizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio culturale implica la capacità di comunicare e trasmettere il patrimonio attraverso l’analisi del pubblico, attuale o potenziale, cui ci si rivolge.

Continua a leggere

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn